Senza paura

Leggendo il libro degli Atti degli Apostoli si rimane sorpresi per la serenità con cui i primi cristiani affrontano le diverse difficoltà legate alla loro testimonianza di Gesù risorto e alla loro azione di promozione umana nel nome di Lui.
La prigionia e persino la minaccia di morte non poterono frenare l’entusiasmo di quegli uomini e di quelle donne che avevano ascoltato Gesù e lo avevano visto operare segni straordinari che rivelavano il grande amore di Dio per gli uomini.
Essi si sono sentiti investiti di una responsabilità grande che andava al di là di ogni paura e timore, certi che nemmeno la morte li avrebbe più separati dall’amore di Dio in Cristo Gesù. Proprio questa domenica leggiamo nella pagina di Vangelo la promessa di Gesù che assicura un posto in cielo accanto a Lui e a tutti i suoi amici: “Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi”.
Questo è dunque il destino di ogni discepolo: stare per sempre con Lui nella Casa del Padre. A noi è chiesto di seguire Lui, la Via, la Verità, la Vita.

L’avventura esaltante del cristiano non è senza riferimenti, infatti in Gesù noi abbiamo la guida sicura che ci permette di non sbagliare la strada e di affrontare la vita riconoscendo in Lui la verità di ogni nostra scelta.
Comprendiamo, perciò, la grande forza che ha caratterizzato l’esistenza dei primi cristiani, i quali si sono lasciati prendere dal fascino di Gesù e del suo Vangelo facendone lo scopo della loro vita senza, però, rinnegare la concretezza della vita quotidiana che è stato il campo di azione di ciascuno di loro.
Il loro esempio è fondamentale anche per noi che ci troviamo ogni giorno a lottare per testimoniare l’insegnamento di Gesù con le parole e le opere nella complessità e nelle contraddizioni della nostra società contemporanea, spesso così ostile a tale insegnamento, fino a subire persecuzioni morali esplicite o perfidamente occulte.

Nella seconda lettura di questa domenica c’è una bellissima affermazione di San Paolo: “È Cristo che noi annunciamo, ammonendo ogni uomo e istruendo ciascuno con ogni sapienza, per rendere ogni uomo perfetto in Cristo. Per questo mi affatico e lotto con la forza che viene da Lui e che agisce in me con potenza”. (Col. 1,28-29)
Paolo riconosce che la sua forza viene dal Signore e opera per rendere l’uomo perfetto. Vediamo che al centro dell’azione svolta in nome di Gesù c’è l’uomo e il desiderio di renderlo perfetto in Cristo.
La Chiesa in questi due millenni ha operato in vari settori per dare all’uomo il volto autentico di figlio di Dio e per aiutarlo a realizzarsi secondo i talenti che ciascuno ha ricevuto.

Su questa scia vogliamo ricordare questa domenica la 95° Giornata dell’Università Cattolica “Eredi e innovatori – Giovani protagonisti della storia”.
Così scrivono nel messaggio per questa giornata i Vescovi italiani: “L’università è il luogo dove si vive una particolare tensione tra il patrimonio di conoscenze da tramandare e le necessarie innovazioni che consentono di mettere a frutto quanto ricevuto per costruire un futuro migliore. Si tratta di declinare in modo armonico e fecondo lo straordinario bagaglio di conoscenze accumulate con le problematiche del nostro tempo che esigono un di più di sapienza e discernimento. Il secondo elemento non può prescindere dal primo, come non ci sono rutti senza radici. In un’epoca che tende a rendere evanescente il senso del tempo e della storia, assorbiti nell’assolutizzazione mediatica e consumistica del presente, l’Università Cattolica rappresenta per la comunità ecclesiale e per la società civile italiana in un luogo privilegiato dove formare le nuove generazioni non ad estraniarsi dalla realtà o a perseguire solo il loro interesse, ma a diventare protagonisti di un cammino che sia capace di operare un discernimento profondo sulla loro vita e sul corso della storia”.

don Sergio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...