Con Maria accogliamo Gesù

La quarta domenica di Avvento ha come tema l’ingresso di Gesù in Gerusalemme e precede la solennità dell’Immacolata Concezione di Maria.
L’episodio evangelico è un invito a verificare il nostro modo di accogliere Gesù, che continuamente viene incontro a noi, volendo abitare le nostre case e i nostri cuori.
Il rito della visita e benedizione annuale alle famiglie e ai luoghi di studio e lavoro è un segno concreto del desiderio di Dio di incontrare gli uomini dove vivono.
Come a Gerusalemme, Gesù può essere accolto o rifiutato, dipende da ciascuno di noi, perché Egli, comunque, non smette di venirci incontro, amandoci di vero cuore.

La Vergine Maria, che invochiamo come Immacolata, intercede per noi e si fa esempio concreto di accoglienza del Verbo. Il suo “sì” incondizionato a Dio è segno di fiducia e di abbandono alla volontà di Colui che vuole tutti gli uomini salvati dal suo Figlio Gesù.

In questo tempo di grandi incertezze e di bisogno di riferimenti concreti per le scelte di vita, sapere che Gesù ci è vicino è una grande consolazione, ma ciò richiede una rinnovata adesione di fede a Lui o, addirittura, una scoperta di Lui.
Infatti, ciò che impressiona è la non conoscenza di Gesù e del suo Vangelo, ma più ancora la inconsapevolezza della sua presenza viva e dunque dell’attualità della sua azione salvifica.
Gesù è spesso ritenuto un personaggio storico del passato, ma non Colui che accompagna e sostiene i nostri giorni.M anca la gioia di sentirlo realmente vicino e solidale con le nostre vicende umane.
Pensiamo quanto grande è la grazia della sua presenza eucaristica, eppure in molti non c’è l’esigenza di riceverlo durante la S. Messa, oppure di visitarlo in chiesa, presente realmente nei tabernacoli o nell’adorazione eucaristica..
Dio si rende vicino nel suo Figlio Gesù e noi uomini rischiamo di non rendercene conto, sciupando così le molte occasioni in cui la sua presenza è viva e provvidente.

Il tempo di Avvento è la grande opportunità che ci è data per ricordare il dono di Colui che è “benedetto” e che “viene nel nome del Signore”.
Chiediamo a Maria di sapere accogliere Gesù come ha fatto lei, con la disponibilità del nostro cuore.

don Sergio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...