Da noi a loro

I nostri patroni Pietro e Paolo
mostrano al vivo da quale
pietra sono stati staccati.
Non basta seguire Cristo
per essere come Lui.
La natura, lo affermavano gli antichi,
non compie salti,
nel tempo porta a maturazione frutti,
scava le valli, dona figli.
Il cristiano non è un superuomo.
Se è forte ricordi sempre la sua debolezza,
se è debole si alleni per diventare forte.
Con una simile disciplina
molti sono diventati uomini illustri.
Stupisce che un pescatore o un dottore della legge
giunga a portare la buona notizia di Gesù
in ogni luogo della terra.
Come noi, preoccupati e indecisi,
calcolatori e idealisti
anche loro avranno calcolato
il pro e il contro, se conveniva o meno,
spaventati dal rischio di perdere la vita.
Eppure si sono schierati
non per battaglie o conquiste
vantaggio o prestigi.
Per la forza dello Spirito di Cristo
presentano al vivo il volto del Padre
misericordioso e ricco di amore per noi.
Questo annuncio è arrivato a noi
dalle labbra di mamme,
dall’esempio silenzioso di papà,
dall’azione umile e intelligente
di chi ha guidato la città,
dalla premura di santi
innamorati della proprioa famiglia
desiderosi di accompagnare
ragazzi, adolescenti e giovani 
fedeli nel condividere le ferite di troppi.
Santi Patroni aiutateci
a credere, sperare che la nostra natura,
a poco a poco, per la grazia di Cristo,
in ogni messa, ci trasformi
in uomini e donne nuovi,
perché anche la nostra città
si sviluppi a vantaggio di tutti.

don Piergiorgio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...